Questo sito contribuisce alla audience di

Bertini, Eugènio

matematico italiano (Forlì 1846-Pisa 1933). Allievo di L. Cremona, di cui continuò l'opera, insegnò geometria superiore presso le università di Pisa e di Pavia. I suoi studi contribuirono al passaggio dalla geometria proiettiva a quella algebrica aprendo nuovi campi di sviluppo. Alcuni teoremi di geometria algebrica lineare portano infatti il suo nome. Tra le opere si ricordano: Introduzione alla geometria proiettiva degli iperspazi (1906) e Complementi di geometria proiettiva (1927).

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti