Questo sito contribuisce alla audience di

Besson, Luc

regista cinematografico francese (Parigi 1959). Dotato di un grande talento visivo e immaginativo, cui a volte non corrisponde analoga tensione narrativa o rigore artistico, s'è imposto all'attenzione generale già al suo precoce esordio con Le dernier combat (1984). L'anno seguente ha amplificato il suo successo e la sua notorietà realizzando un surreale giallo post-moderno, ambientato nelle viscere della metropolitana della capitale transalpina, Subway, film che ha tra l'altro lanciato C. Lambert e Jean Reno. I suoi due successivi lavori sono stati quindi altrettanti successi di incasso in patria (Le grand bleu, 1988) e all'estero (Nikita, 1990, con protagonista Anne Parillaud). Dopo un documentario d'ambiente marino, Atlantis (1991), è tornato alla fiction con Léon (1995), curiosa e ben costruita storia di un'amicizia tra un killer professionista e una ragazzina; ispirato al fantastico è Quinto elemento (1997). Con Giovanna D’Arco (1999) Besson si cimenta in una nuova trasposizione cinematografica della vita dell'eroina di Francia, che raffigura come una donna impulsiva, fanatica, dotata di carisma, ma anche problematica. Nel 2005 ha diretto Angel-A una fiaba d'amore contemporanea ambientata a Parigi e nel 2006 Arthur e il popolo dei Minimei. Nel 2011 ha girato il film autobiografico The Lady - L'amore per la libertà sulla vita di Aung San Suu Kyi. Altri film: Cose nostre - Malavita (2013) e Lucy (2014).

Media


Non sono presenti media correlati