Questo sito contribuisce alla audience di

Besteiro, Julián

uomo politico spagnolo (Madrid 1870-Carmona 1940). Fu dal 1912 al 1936 professore di logica all'Università di Madrid. Militante socialista, alto funzionario della U.G.T. (sindacato socialista), fu condannato a morte e poi all'ergastolo nel 1917. Graziato, venne eletto deputato; fu tra i promotori della Repubblica e, dopo il 1931, presidente delle Cortes. Durante la guerra civile rimase appartato per il suo moderatismo. Nel 1939 partecipò alla Giunta di Difesa che cercò invano di trattare con i vincitori della guerra civile. Rimasto a Madrid, solo e malato, venne immediatamente arrestato dai franchisti e condannato a 30 anni di carcere. Morì l'anno dopo, in prigione. Fu autore di varie pubblicazioni, tra le quali La lucha de classes como hecho social y como teoría (1922) e Marxismo y antimarxismo (1936).

Media


Non sono presenti media correlati