Questo sito contribuisce alla audience di

Biòglio

comune in provincia di Biella (15 km), 513 m s.m., 17,80 km², 1087 ab. (biogliesi), patrono: Maria Santissima Assunta (15 agosto).

Centro situato nella valle del torrente Quargnasco, alle pendici del monte Rovella. È l'antico Betullium che nel Medioevo fu possesso prima del comitato di Vercelli, poi dal sec. IX dell'episcopato della stessa città, da cui fu assegnato in feudo parte ai signori di Bolgaro, parte ai conti di Biandrate. Passò nel 1340 agli Avogadro e fu da questi sottomesso ai Savoia. Agli inizi del sec. XVII entrò a far parte del feudo di Mosso Santa Maria. § Nei dintorni fu edificato (sec. XV-XVI) il santuario di Banchette, dedicato alla Madonna delle Grazie. Singolari lavori d'intaglio (stalli, confessionali, pulpito) sono custoditi nella secentesca parrocchiale dell'Assunta.§ L'economia si basa sull'industria laniera. Importanti sono anche l'agricoltura (frutta e uva), l'allevamento (bovini, ovini, caprini) e il turismo (villeggiatura estiva ed escursioni sul monte Rovella).

Media


Non sono presenti media correlati