Questo sito contribuisce alla audience di

Biffi, Gian Andrèa

scultore italiano (m. Milano 1631). Esponente dell'eclettismo tardo-manierista, diresse la scuola di scultura dell'Accademia Ambrosiana. Le sue opere principali per il duomo, alla cui fabbrica lavorò dal 1593 al 1629, sono i rilievi con Storie della Vergine (iniziati nel 1612) nel coro, alcune statue all'esterno (Giosuè, Mosè, Geremia, Daniele, Davide) e il rilievo con Ester e Assuero (1629) sulla porta della facciata, quest'ultimo eseguito in collaborazione con il figlio Carlo (Milano 1605-1675), che gli succedette nella carica di protostatuario del duomo.

Media


Non sono presenti media correlati