Questo sito contribuisce alla audience di

Bloch, Marc

storico francese (Lione 1886-Les Roussilles, Lione, 1944). I suoi primi lavori storici risalgono al 1911 quando incominciò a collaborare alla Revue de synthèse historique di Henri Berr. Professore dal 1921 di storia medievale a Strasburgo (dove già dal 1919 era maître de conférences), nel 1924 pubblicò Les rois thaumaturges, il primo lavoro in cui è messo a frutto il metodo caratteristico che fa di lui uno dei massimi storici del nostro tempo: una ricerca vastissima che spazia oltre i limiti tradizionali dell'indagine storica per coinvolgere campi e discipline diversi, dall'antropologia alla psicologia e ad altre scienze collaterali. Ispirandosi a questo metodo, Bloch e Febvre fondarono nel 1929 la rivista Annales d'histoire économique et sociale. Nel 1936 fu chiamato alla cattedra di storia economica della Sorbona e nel 1939-40 pubblicò nella collezione L'évolution de l'humanité, diretta da H. Berr, i due volumi della più nota delle sue opere, La société féodale. Partecipò attivamente alla Resistenza antinazista nel gruppo “Franc Tireur”: arrestato e torturato, morì fucilato. Tra i numerosi saggi che furono pubblicati postumi si ricordano soprattutto L'étrange défaite e l'Apologie de l'histoire.

Bibliografia

C. Ginzburg, A proposito della raccolta di saggi storici di Marc Bloch, in “Studi medievali”, 3 serie, V, 1965; G. Picasso, Le classi sociali nella “Società feudale” di M. Bloch, Milano, 1977.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti