Questo sito contribuisce alla audience di

Céva, Giovanni

matematico italiano (Milano 1647 o 1648-Mantova 1734). Visse alla corte dei Gonzaga come commissario generale del duca di Mantova e matematico cesareo. Nella sua opera principale (De lineis rectis se invicem secantibus, statica constructio, 1678) diede la dimostrazione di teoremi geometrici attraverso considerazioni di natura statica, fra i quali quello che porta il suo nome. È ricordato inoltre come l'iniziatore dell'economia matematica (De re nummaria quoad fieri potuit geometrice tractata, 1711).

Teorema di Ceva

Sia ABC un triangolo : se si congiungono i vertici di questo con un punto O del piano individuato da ABC e si indicano con A´, B´, C´ i punti di intersezione di OA, OB, OC rispet tivamente con i lati BC, AC, AB oppure con i loro prolungamenti, si ha che

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti