Questo sito contribuisce alla audience di

Còrdova, Filippo

uomo politico italiano (Aidone, Enna, 1811-Firenze 1868). Capo del comitato rivoluzionario della provincia di Caltanissetta, prese parte ai moti del gennaio 1848 e fu eletto membro dell'assemblea parlamentare siciliana, ricoprendo inoltre per qualche mese la carica di ministro delle Finanze (13 agosto 1848-23 gennaio 1849). Nel 1849 fuggì in Piemonte per evitare la repressione. Eletto deputato nel 1861, fu ministro per l'Agricoltura e il Commercio con Ricasoli (1861-62), guardasigilli con Rattazzi (1862), ministro per l'Agricoltura e guardasigilli nel secondo governo Ricasoli (1866-67).