Questo sito contribuisce alla audience di

Campìglia Cèrvo

comune in provincia di Biella (18 km), 775 m s.m., 11,69 km², 178 ab. (campigliesi), patrono: san Bernardo da Mentone (12 giugno).

Centro situato sul versante sinistro della media valle del torrente Cervo. Tra i primi nuclei della valle a essere popolato stabilmente, seguì le vicende di Andorno fino al 1694, quando divenne centro della comunità della valle omonima. Poco dopo si costituì in comune autonomo; nel 1721, separato dal feudo, fu assegnato ai Mocchia. § La parrocchiale dei Santi Bernardo e Giuseppe, di antiche origini ma ricostruita nel 1607 in stile tardorinascimentale, conserva un polittico considerato una delle migliori opere di Bernardino Lanino. § Frequentata meta di villeggiatura estiva della valle del Cervo e base di partenza per escursioni e ascensioni, fonda la sua economia sulle attività legate al turismo. L'agricoltura e l'allevamento (che alimenta una vivace attività lattiero-casearia) completano il quadro economico.