Questo sito contribuisce alla audience di

Cantóni, Rèmo

filosofo italiano (Milano 1914-1978). È stato docente di filosofia teoretica all'Università di Pavia e di filosofia morale in quella di Milano. Assertore di un umanesimo storico o “umanesimo critico”, inteso come apertura e impegno di tipo illuministico nei confronti della problematica e dell'attualità culturale non solo filosofica, ma in generale delle scienze umane, ha sostenuto che la ragione può e deve valersi di tutte le tecniche e delle scienze per sottrarre il più possibile la condizione umana all'insicurezza e alla precarietà. Fra le sue opere: Umano e disumano (1958), Scienze umane e antropologia filosofica (1966), Illusione e pregiudizio (1967), Antropologia quotidiana (1975), Il senso del tragico e il piacere (1978).