Questo sito contribuisce alla audience di

Cantóni

famiglia di industriali cotonieri. Costanzo (Gallarate 1800-1876) aprì nel 1829 a Legnano una filatura, dotata di fusi automatici azionati idraulicamente, ben presto ingrandita e integrata da una tessitura e da una tintoria per i tessuti. Nel 1850 subentrò al padre nella direzione della Ditta Costanzo Cantoni il figlio Eugenio (Gallarate 1824-Roma 1888), che diede impulso a innumerevoli altre iniziative. Nel 1872 la ditta familiare fu trasformata in società per azioni con la denominazione di S.A. Cotonificio Cantoni e nel 1878 fu staccata dal cotonificio la stamperia della Maddalena affidata all'accomandita Ernesto De Angeli C. (la futura società De Angeli-Frua). Alla scomparsa di Eugenio, entrò nel consiglio della società il figlio Costanzo (1861-1937) che, nell'intento di sviluppare in Italia la fabbricazione dei filati cucirini, costituì a Lucca le Fabbriche Italiane di Filati Cucirini, divenute nel 1904 Cucirini Cantoni Coats. Con la morte di Costanzo si è estinta la dinastia cotoniera dei Cantoni.