Questo sito contribuisce alla audience di

Carentino

comune in provincia di Alessandria (18 km), 160 m s.m., 9,81 km², 313 ab. (carentinesi), patrono: Maria Santissima Assunta (15 agosto).

Centro nell'Alto Monferrato, alla destra del torrente Belbo. Possesso dei marchesi del Monferrato, fu ceduto da questi nel 1224 al Marchesato d'Incisa, di cui divenne uno dei principali centri; nel 1514 tornò agli antichi signori. In seguito fu feudo dei Faà di Bruno, tra i quali si rese famoso Antonio, detto “l'Abate di Carentino”, condannato alla confisca dei beni da parte del tribunale dell'Inquisizione. Passò ai Savoia all'inizio del sec. XVIII. § L'agricoltura produce cereali, frutta e foraggi per l'allevamento bovino. La piccola industria è attiva nel settore dell'abbigliamento.