Questo sito contribuisce alla audience di

Casalborgóne

comune in provincia di Torino (34 km), 205 m s.m., 20,16 km², 1704 ab. (casalborgonesi), patrono: san Carlo Borromeo (4 novembre).

Centro del Monferratosettentrionale, costituito da un borgo antico, posto sulla sommità d'uno sperone collinare, e da una zona moderna, estesa lungo la strada Chivasso-Asti. Di origine romana, fu dipendenza della città di Industria. Per la sua posizione al confine di vari stati, nel Medioevo fu travagliato da numerose guerre. Nel Cinquecento entrò a far parte dei domini dei Savoia. Un grandioso castello medievale, dei conti Morozzo della Rocca, domina la parte antica del paese. § Base dell'economia è l'agricoltura, in cui prevale la viticoltura; si producono inoltre cereali e legumi. Una certa importanza ha l'industria molitoria. Fiorente il commercio del legname.