Questo sito contribuisce alla audience di

Cipsèlidi

(greco Kypselídai; latino Cypselídae). Nome con cui sono noti i discendenti di Cipselo, che ressero la signoria di Corinto per ca. 70 anni (dal 620 al 550 a. C., secondo la cronologia bassa). Sotto i Cipselidi, e in particolare sotto Periandro, Corinto toccò l'apogeo della sua potenza, fondò numerose colonie, si assicurò il controllo delle importanti miniere argentifere dell'Illiria meridionale e ottenne la sottomissione di Corcira. Dotata di una flotta numerosa, intrattenne rapporti con l'Egitto, la Lidia e le città greche dell'Asia Minore. A Periandro succedette Psammetico, con il quale la tirannide finì, abbattuta da una rivolta popolare.

Media


Non sono presenti media correlati