Questo sito contribuisce alla audience di

Clootz, Jean-Baptiste du Val-de-Grâce, baróne di-

uomo politico francese di origine prussiana soprannominato Anacharsis Cloots (Gnadenthal 1755-Parigi 1794). Venuto a Parigi (ca. 1776) per collaborare con gli Enciclopedisti, durante la Rivoluzione del 1789 entrò a far parte del Club dei giacobini. Presentò davanti all'Assemblea Costituente (giugno 1790) un'“ambasciata del genere umano”, composta da trentasei stranieri, che portava la propria adesione alla “dichiarazione dei diritti dell'uomo”. Autoproclamatosi “oratore del genere umano”, tenacemente antireligioso, dopo essere stato nominato cittadino francese, fu eletto alla Convenzione. Votò la condanna di Luigi XVI e si schierò aspramente contro i girondini; fu poi a fianco degli hebertisti e, coinvolto nella caduta di questi, fu ghigliottinato il 23 marzo 1794.

Media


Non sono presenti media correlati