Questo sito contribuisce alla audience di

Confalonièri

nome di varie famiglie lombarde di cui è incerta l'origine comune. Le più famose sono quelle di Milano e di Piacenza. I Confalonieri di Milano, discendenti dalla famiglia dell'arcivescovo Ansperto, fin dal sec. XIII furono iscritti alla matricola dei Visconti e a essi rimasero poi lungamente fedeli. Federico (1683-1721), fatto conte dal duca di Baviera, diede origine a un ramo della famiglia da cui nacque il patriota Federico. Le prime notizie attendibili intorno ai Confalonieri di Piacenza risalgono a un Lantelmo, confaloniere del vescovo Aldo Eugubino durante la prima crociata; ma è solo nel sec. XIII che la genealogia della famiglia si fa sicura. Tra i suoi membri di maggior rilievo si ricordano: Arduino, rettore e console di Piacenza (1183), firmatario dei preliminari della Pace di Costanza; Iacopo, pretore di Orvieto (1272) e podestà di Siena (1274) e di Bologna; Arduino, pretore a Bologna nel 1244; Corrado (? 1290-Noto 1351), santo, dapprima uomo d'arme e poi membro del Terzo Ordine Francescano; Filippo, nominato signore di Montalbano da Francesco Sforza nel 1448; Gian Luigi, congiurato con altri nobili contro Pier Luigi Farnese (1547); Corrado (sec. XVIII), giureconsulto insigne, professore di istituzioni civili e referendario delle acque. La famiglia fu imparentata con i Durante, gli Anguissola, i Volpacci, i Cassola e i Dal Verme.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti