Questo sito contribuisce alla audience di

Corciano

comune in provincia di Perugia (15 km), 408 m s.m., 63,69 km², 15.256 ab. (corcianesi), patrono: san Michele (8 maggio).

Centro situato su un colle nella valle del torrente Caina. Antico insediamento etrusco, divenne libero comune nel sec. XIII. Appartenne poi a Perugia e ne seguì le vicende sotto varie signorie fino al 1520. Passato alla Chiesa, fu feudo dei Della Corgna fino al 1643, quando tornò definitivamente allo Stato Pontificio.⿿ Il borgo medievale conserva intatto il suo aspetto, con una poderosa cinta muraria, il castello del sec. XII, il cinquecentesco palazzo Della Corgna (oggi sede comunale), la chiesa di Santa Maria, con una preziosa pala del Perugino, e quella gotica di San Francesco.⿿ Il decentramento industriale dal vicino capoluogo ha favorito la nascita di numerose aziende operanti nei settori tessile, farmaceutico, dell'abbigliamento, calzaturiero, metalmeccanico, edile e grafico, che si sono affiancate alle già esistenti imprese artigiane (frantoi, lavorazione del legno). L'agricoltura e il turismo estivo, insieme alle attività commerciali, completano il quadro economico.

Media


Non sono presenti media correlati