Questo sito contribuisce alla audience di

Curtius, Julius

statista tedesco (Duisburg 1877-Heidelberg 1948). Appartenente al Partito popolare, fu ministro dell'Economia (1926-29) e poi degli Esteri (1929-31). Ottenne l'approvazione parlamentare del piano Young, lo sgombero dei territori occupati e la moratoria Hoover, mentre non riuscì a realizzare l'unione doganale con l'Austria. Uscì dal governo duramente attaccato dalla destra nazionalista.