Questo sito contribuisce alla audience di

Czartoryski, Adam Jerzy

uomo politico polacco (Varsavia 1770-Montfermeil, Francia, 1861). Figlio di Kazimierz Adam, servì in un reggimento di Pietroburgo, dove godette i favori di Caterina II e di suo nipote Alessandro, il futuro zar, di cui fu consigliere ascoltato: da lui attendeva la restituzione della Polonia a Stato indipendente. Il suo influsso sullo zar cessò dopo il 1807, ma gli fu nuovamente vicino nei vari congressi dopo la caduta di Napoleone. Dopo l'insurrezione polacca del 1830 fu posto a capo del consiglio supremo nel governo rivoluzionario; ma tentò sempre le vie di un riaccostamento alla Russia. Visse poi a Londra e a Parigi, considerato il capo dell'emigrazione polacca monarchico-conservatrice. Fu anche scrittore di cose politiche e autore del poema elegiaco Il bardo polacco (1840).