Questo sito contribuisce alla audience di

Da Pónte, Niccolò

doge di Venezia (1491-1585). Procuratore di S. Marco e ambasciatore della Serenissima, doge dal 1578, fu in contrasto con il patriarca d'Aquileia, il papa e gli Uscocchi. In politica interna visse il conflitto costituzionale tra il Senato e lo strapotere del Consiglio dei Dieci, risoltosi con l'abolizione della giunta del consiglio stesso.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti