Questo sito contribuisce alla audience di

Dabrowski, Jarosław

patriota polacco (Žytomir 1836-Parigi 1871). Servì come ufficiale nell'esercito russo, che abbandonò nel 1860 per seguire Garibaldi nella conquista del Regno di Napoli. Tornato in Polonia, divenne il capo dei cospiratori “rossi” di Varsavia, che propugnavano non solo un'azione antirussa ma anche radicali riforme sociali. Arrestato nell'agosto 1862 e condannato ai lavori forzati, fuggì a Parigi nel 1865. Nel 1871 assunse il comando di tutte le forze militari della Comune e morì combattendo sulle barricate.

Collegamenti