Questo sito contribuisce alla audience di

De Martino, Francésco

uomo politico e giurista italiano (Napoli 1907-2002). Ordinario di diritto romano presso l'Università di Napoli, nel 1943 aderì al Partito d'Azione, poi al PSI, diventandone, già dal Congresso di Firenze del 1949, membro della direzione centrale. Deputato dal 1948, fu vicesegretario e poi segretario del partito dal 1964. Cosegretario dal 1966 dopo l'unificazione socialista, alla fine del 1968 fu chiamato alla vicepresidenza del Consiglio dei Ministri. La nuova divisione tra PSI e PSDI lo lasciò alla guida della più forte corrente del Partito socialista, favorevole a un centrosinistra avanzato. Dal 1972 al 1976 fu di nuovo segretario del PSI. Nel 1983 venne eletto senatore, espressione di una candidatura unitaria di sinistra. Nel 1991 è stato nominato senatore a vita. È stato membro dell'Accademia dei Lincei.

Media


Non sono presenti media correlati