Questo sito contribuisce alla audience di

Del Carrétto, Francésco Savèrio

militare e uomo politico (Barletta ca. 1777-Napoli 1861). Ufficiale, seguì i Borboni in Sicilia e passò quindi a combattere in Spagna contro i Francesi. Alla Restaurazione fu nominato colonnello ed ebbe il comando militare della Basilicata, dove pare venne iniziato alla Carboneria. Nel 1820-21 favorì il movimento liberale e prese parte con G. Pepe alla spedizione contro gli Austriaci. Posto a capo della gendarmeria, represse con crudele rigore la rivolta del Cilento del 1828. Nel 1831 divenne ministro di Polizia segnalandosi per la spietatezza di cui diede prova soprattutto nel soffocare i tumulti provocati dal colera in Sicilia (1837). Dopo il 1848 riparò in Francia per tornare in Italia due anni dopo.

Media


Non sono presenti media correlati