Questo sito contribuisce alla audience di

Desembarco del Granma, Parco Nazionale

parco nazionale di Cuba. Situato nella parte sud-orientale dell'isola, in quella che oggi è la provincia di Granma, il parco prende il nome dall'imbarcazione (Granma) con cui Fidel Castro, Che Guevara e Raul Castro sbarcarono nell'isola nel 1956 per incominiciare quella che fu la rivoluzione cubana. L'area protetta è conosciuta per i suoi spettacolari paesaggi marini, per le alte scogliere, per i terrazzamenti marini e una geologia molto movimentata a causa dei fenomeni carsici tuttora in atto. Esistono circa 512 specie di piante, di cui circa il 60% sono endemiche. Si trovano 13 specie di mammiferi, 110 di uccelli, 44 di rettili e 7 di anfibi. Almeno il 23% dei mammiferi, il 22,7% degli uccelli, il 90,9% dei rettili e il 85,7% degli anfibi sono frutto di endemismi locali o nazionali. Diverse specie sono segnalate per i problemi di conservazione tra cui lamantini dei Caraibi. Per la sua unicità dal punto di vista naturalistico nel 1999 è stato inserito nelle liste del Patrimonio dell'Umanità dell'UNESCO.

Media


Non sono presenti media correlati