Questo sito contribuisce alla audience di

Enfantin, Barthélemy-Prosper

filantropo francese (Parigi 1796-1864). Seguace di Saint-Simon, cercò di applicarne le teorie creando a Ménilmontant (1832) un'organizzazione di adepti, ai quali diede una disciplina chiesastica con l'obiettivo di una rivoluzione morale basata sull'emancipazione della donna e sul riscatto del proletariato dallo sfruttamento. Il movimento ebbe dapprima una vasta diffusione, ma fu poi sciolto con l'accusa di attentato alla morale e di associazione illegittima. Tra le sue opere: Correspondance philosophique et religieuse (1849), La science de l'homme (1858), La vie eternelle (1861).

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti