Questo sito contribuisce alla audience di

Escarèna, Antònio Tonduti, cónte della-

uomo politico (Nizza 1771-1856). Ufficiale dell'esercito sabaudo prima dell'invasione francese, servì successivamente l'impero napoleonico nelle prefetture di Nizza e Livorno e il regno di Francia (1814-18) come segretario generale al Ministero dell'Interno. Nel 1831 fu chiamato da Carlo Alberto a reggere il dicastero degli Affari Interni; Escarena favorì un'intelligente politica riformatrice che portò tra l'altro alla costituzione del Consiglio di Stato e all'emanazione del nuovo codice. Nel 1835 fu costretto a dimettersi per aver nominato ministro di polizia lo screditato Tiberio Pacca.

Collegamenti