Questo sito contribuisce alla audience di

FLN

acronimo del Front de Libération Nationale algerino, organismo politico e militare costituitosi nel 1954, sotto la guida di Ben Bella, per organizzare e dirigere tutte le forze del Paese nella lotta per l'indipendenza contro la Francia. Nonostante le durissime repressioni del governo francese, dopo aver dichiarato guerra alla Francia dal Cairo (1° novembre 1954), l'FLN, appoggiato da tutti i Paesi arabi e dai Paesi dell'Est, guadagnò terreno. Nel 1958, mentre De Gaulle assumeva il potere in Francia, si costituì il governo provvisorio algerino in esilio con a capo Ben Khedda e poi Ferḥāt ʽAbbās. Nel 1962, dopo gli accordi di Évian e il riconoscimento dell'indipendenza algerina, l'FLN divenne l'unico partito politico algerino. La Costituzione del 1989 pose fine al monopolio politico dell'FLN che alle prime elezioni multipartitiche (amministrative del giugno 1990) vide venir meno la propria supremazia. Ma alle elezioni legislative del 2002, boicottate da gran parte delle opposizioni, l'FLN otteneva una netta affermazione, conquistando la maggioranza parlamentare assoluta con il proprio leader, Ali Benflis, primo ministro in carica dal 2000.

Media


Non sono presenti media correlati