Questo sito contribuisce alla audience di

Fano, Ugo

fisico italiano (Torino 1913-Chicago 2001). Laureato in matematica all'Università di Torino nel 1934, compì gli studi di specializzazione con i premi NobelE. Fermi a Roma e W. Heinsenberg a Lipsia. Rientrato in Italia per dedicarsi allo studio e all'insegnamento, emigrò nel 1939 negli Stati Uniti per sottrarsi alle leggi razziali del fascismo. Dopo aver lavorato per molti anni all'istituto di biofisica di Washington, si trasferì nel 1966 all'Università di Chicago, dove continuò a insegnare fisica fino a pochi anni prima della morte. I suoi studi hanno trovato vaste applicazioni pratiche nel campo della medicina nucleare. In particolare, formulò i principi di base per lo sviluppo del laser a gas, con importanti applicazioni nel campo della fisica e della biologia. Nel 1996 ha ricevuto Premio Fermi per il "contributo scientifico e teorico alla conoscenza della fisica atomica e delle radiazioni". L'importanza di tali studi è confermata dai molti fenomeni che portano il suo nome: l'effetto Fano, il profilo di Beutler-Fano, il fattore Fano, il meccanismo di Fano-Lichten.