Questo sito contribuisce alla audience di

Floridi, Luciano

filosofo italiano (Roma 1964). Si è laureato all'Università La Sapienza di Roma. Ha insegnato logica ed epistemologia all'Università di Oxford e dal 2002 insegna logica all'Università degli Studi di Bari. È, inoltre, fondatore e coordinatore dello IEG (Information Ethics research Group), gruppo di ricerca sulla filosofia dell'informazione dell'Università di Oxford. Le prime linee della sua indagine si sono sviluppate intorno ad argomenti filosofici tradizionali: l'epistemologia e lo studio dello scetticismo concretizzati nel volume Scepticism and the Foundation of Epistemology. A Study in the Metalogical Fallacies (1996; Scetticismo e fondamenti di epistemologia. Uno studio sugli errori metalogici), nell'elaborazione di una nuova metodologia di analisi e con l'obiettivo di accostarsi ai temi contemporanei. I campi di ricerca più fecondi e attuali sono quelli che egli stesso ha contribuito a fondare: la filosofia dell'informazione, cioè l'indagine critica sulla natura concettuale e i principi basilari dell'informazione, e l'etica informatica, che riguarda le nuove questioni morali e culturali generate dall'impatto sulla società delle tecnologie informatiche. Opere principali: L' estensione dell'intelligenza. Guida all'informatica per filosofi (1996), Internet: an Epistemological Essay (1997; Internet: un saggio epistemologico), Philosophy and Computing: an Introduction (1999; Filosofia e computazione: un'introduzione), Open problems in the philosophy of information (2004; Problemi aperti nella filosofia dell'informazione), A defence of informational structural realism (2008; Una difesa del realismo strutturale informazionale).