Questo sito contribuisce alla audience di

Frabósa Soprana

comune in provincia di Cuneo (32 km), 891 m s.m., 48 km², 875 ab. (frabosani), patrono: Maria Santissima Addolorata (seconda domenica di settembre)

Centro del Monregalese, posto su un ampio ripiano alle falde settentrionali del monte Moro, nell'alto bacino del torrente Maudagna. È l'antico Ferrario, già possesso della Chiesa di Asti, poi dei signori di Morozzo, che nel 1250 lo cedettero a Mondovì. Nel 1601 passò ai Savoia. In posizione dominante sorge la chiesa di San Giovanni Battista (sec. XVIII), con interno a una navata adorno di affreschi di Luigi Morgari (1912). § La principale risorsa è il turismo estivo e, soprattutto, invernale, che si avvale di una buona attrezzatura alberghiera e sportiva (in particolare le stazioni sciistiche di Prato Nevoso e Artesina). L'agricoltura (patate, segale, orzo e castagne) è affiancata dall'allevamento bovino, favorito dall'estensione dei pascoli. § Nei dintorni si segnalano il Museo Etnografico “Cesare Vinaj”, a Fontane, che conserva utensili da lavoro e oggetti di uso comune, e le grotte di Bossea, nella località omonima.