Questo sito contribuisce alla audience di

Frine

(greco Phrýnē). Cortigiana greca (sec. IV a. C.) processata per avere cercato di diffondere il culto di una nuova divinità; difesa da Iperide con una celebre orazione, secondo la tradizione fu assolta quando mostrò ai giudici il suo corpo nudo. Forse fu amata da Prassitele, che la ritrasse in alcune statue.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti