Questo sito contribuisce alla audience di

Gurvitch, George

sociologo francese di origine russa (Novorossijsk 1894-Parigi 1965). Professore di sociologia nelle università di Tomsk, Praga, Strasburgo e Parigi, direttore del Centre d'études sociologiques, è considerato uno dei maggiori sociologi francesi contemporanei. La sua teoria sociologica si fonda su due elementi sostanziali: il concetto di “totalità” e quello di “molteplicità”. I fenomeni sociali totali (gruppi, classi, ecc.) nella loro molteplicità vanno completati dallo studio dei fenomeni psichici totali, in un quadro che faccia riferimento sia alla singolarità sia alla totalità sociale. In questo modo avviene il passaggio dalla sociologia in profondità unidimensionale alla sociologia pluridimensionale. Tra le opere: L'idée de droit social (1932), Morale théorique et science des moeurs (1937), La vocation actuelle de la sociologie (1950), Le dynamisme des classes sociales (1956), Traité de sociologie (1958-60), Dialectique et sociologie (1962).