Questo sito contribuisce alla audience di

Hara, Takashi

uomo politico giapponese (Morioka 1856-Tōkyō 1921). Ministro degli Interni nel 1906-11 e nel 1913, nel 1918, in seguito ai cosiddetti “disordini del riso”, portò il suo partito, il Rikken Seiyû-kai, al potere, assumendo la carica di primo ministro che tenne per tre anni. Per la prima volta nella storia del Giappone capo del governo era un uomo che non proveniva dalla nobiltà: fu una novità che simboleggiò il tramonto dell'influenza sul governo dei clan feudali. La politica di Hara e del suo partito fu conservatrice. Rieletto nel 1920, Hara partecipò alla Conferenza di Washington del 1921; lo stesso anno fu assassinato da un fanatico.

Media


Non sono presenti media correlati