Questo sito contribuisce alla audience di

Herāt, tappéto-

designazione di una produzione di tappeti originaria di Herāt. Viene in genere riferita a una categoria di esemplari antichi, tessuti da maestranze persiane tra il sec. XVI e il sec. XVIII, oggi pezzi preziosi di raccolte pubbliche e di poche collezioni private. La produzione di tappeti Herāt che va dal sec. XVIII a oggi non ha alcun legame con quella storica in quanto proviene da manifatture di luoghi diversi che hanno assunto e fatto propri i caratteristici motivi decorativi del tappeto Herāt originale (herati di campo con disegno d'una rosetta entro un rombo e herati di bordura con rosetta e rami fioriti). Le caratteristiche essenziali del cosiddetto tappeto storico Herāt sono la raffinatezza del disegno decorativo (in origine solo floreale, poi floreale con raffigurazioni di animali) su fondo rosso brillante o cremisi, l'intensità dell'annodatura senneh (o farsibaff), l'uso di sola lana per trama e ordito (oppure di lana per l'ordito e seta per la trama), la fascia di contorno verde, il formato costantemente rettangolare. Esempi preziosi di Herāt sono nel Museo Poldi Pezzoli a Milano, in quello Civico di Torino, nel Museo Bardini di Firenze.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti