Questo sito contribuisce alla audience di

Heurgon, Jacques

storico e archeologo francese (Parigi 1903-1995). Divenuto membro dell'Ecole Française de Rome, i suoi interessi si indirizzarono all'Italia preromana. La sua prima opera importante fu appunto la tesi dedicata a Capua preromana (1942; Recherches sur l’histoire, la religion et la civilization de Capoue préromaine). Già dal 1932 ebbe il primo incarico universitario all'università di Algeri. Dopo aver partecipato alla marcia degli Alleati lungo la penisola italiana, ricoprì il ruolo di attaché culturale all'Ambasciata di Francia, contribuendo alla ricostruzione dei rapporti fra Francia e Italia. Successivamente fu docente all'Università di Lille e direttore della “Circonscription Archéologique du Nord”, sviluppando interessi anche nell'ambito della Gallia romana. Nel 1951 fu chiamato alla Sorbonne, dove rimase fino alla pensione addestrando un'intera generazione di archeologi francesi. Oltre che a un nutrito numero di articoli specialistici, in parte raccolti nel volume Scripta varia (1986), la sua fama scientifica è legata al saggio Rome et la Méditerranée occidentale jusqu’aux Guerres Puniques (1969; trad. it. Il Mediterraneo occidentale dalla preistoria a Roma arcaica), al volume La vie quotidienne chez les Etrusques (1961; La vita presso gli Etruschi) e alle edizioni critiche di testi classici.