Questo sito contribuisce alla audience di

Hidalgo, Bartolomé

poeta uruguaiano (Montevideo 1788-Morón 1822). Di umile origine, partecipò alle lotte per l'indipendenza uruguaiana e nel 1818 emigrò in Argentina. Entrato in contatto diretto con gli ambienti popolari, introdusse nei suoi scritti il linguaggio familiare dei gauchos, elevandolo a dignità letteraria. Nei Diálogos patrióticos (1820) e nei Cielitos (1822), scritti in forma dialogica, i gauchos commentano dal loro punto di vista – ed è questa l'originalità del genere gauchesco iniziato da Hidalgo – avvenimenti storico-politici di cui sono protagonisti con accenti ingenui, con spontaneità e brio descrittivo.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti