Questo sito contribuisce alla audience di

Hunter, Walter S.

psicologo statunitense (Decatur, Illinois, 1889-Providence 1954). Malgrado la sua formazione funzionalista, si convertì immediatamente al behaviorismo. Insegnò nelle università del Texas, del Kansas e alla Clark e infine nel 1936 passò alla Brown University. Hunter, in feroce polemica con la vecchia psicologia mentalistica, propose di chiamare “antroponomia” la nuova scienza del comportamento. Tra i suoi più importanti contributi vi sono le ricerche, nel campo dell'apprendimento, sulle risposte ritardate. Opere principali: Problems of Consciousness (1924; Problemi di coscienza), Psychology and Anthroponomy (1926; Psicologia e antroponomia).

Media


Non sono presenti media correlati