Questo sito contribuisce alla audience di

Induno, Doménico

pittore italiano (Milano 1815-1878). Fu allievo prima di L. Sabatelli, poi di F. Hayez, sotto la cui influenza dipinse quadri storici (Alessandro il Grande e il medico Filippo). Passò poi al quadro di genere, prediligendo i temi di ispirazione patriottica (Arrivo del bollettino della pace di Villafranca, Roma, Galleria Nazionale d'Arte Moderna) e quelli di vita quotidiana (Scuola di sartine, Incendio, Milano, Galleria d'Arte Moderna; Il cacciatore, Milano, Brera), che rese con schiettezza e vivace gusto aneddotico. Pur mantenendosi fondamentalmente legato ai modi di Hayez, ne rinnovò lo stile con una pennellata più larga e nervosa e una felice contrapposizione luministica di toni, aderendo col suo realismo descrittivo al gusto popolare.

Media


Non sono presenti media correlati