Questo sito contribuisce alla audience di

Joinville, Jean de-

cronista francese (Joinville, Champagne, 1225-1317). Siniscalco di Champagne, combatté con Luigi IX in Terrasanta e con lui fu fatto prigioniero a El-Mansûra (1250). Nacque in quell'occasione l'amicizia tra il sovrano e Joinville che, al rientro in Francia, divenne vassallo e consigliere del re, conservando tale carica anche sotto Filippo l'Ardito e Filippo il Bello. Scrisse in forma memorialistica Le livre des saintes paroles et des bons faits de notre saint roi Louis (terminato nel 1309). Gran parte dell'opera è dedicata alla cronaca minuziosa della crociata e soprattutto alla figura del re, di cui Joinville traccia un ritratto vivo e naturale, volontariamente privo di intenti agiografici.

Media


Non sono presenti media correlati