Questo sito contribuisce alla audience di

Kessel, Joseph

scrittore e giornalista francese (Clara, Argentina, 1898-Avernes, Val d'Oise, 1979). Figlio di ebrei russi, studiò lettere a Parigi. Pilota nella I guerra mondiale, partigiano nella II, fu uno dei maestri del romanzo contemporaneo d'azione, del quale predilesse gli aspetti avventurosi e pittoreschi, come in Nuits de princes (1928), Fortune carrée (1929), Le coup de grâce (1931). Diede le migliori prove della sua arte in alcune opere di più profonda adesione agli eventi umani: L'équipage (ricordi di guerra, 1923), Tous n'étaient pas des anges (1963) sull'ultima guerra, Le lion (1958), Les cavaliers (1967). Tra le opere successive ricordiamo Témoin parmi les hommes (6 vol., 1968-69), Les temps sauvages (1975) e la storia della sua formazione umana e culturale, Des hommes (1972). Venne eletto membro dell'Académie Française nel 1962.

Media


Non sono presenti media correlati