Questo sito contribuisce alla audience di

Kiesler, Frederick

architetto e scultore austriaco (Vienna 1896-New York 1965). Fece parte del Gruppo G (Gestaltung) collegato al movimento De Stijl; nel 1925 fu nominato responsabile della sezione austriaca all'Esposizione Internazionale di Parigi. Nel 1926 si trasferì negli Stati Uniti dove svolse una prestigiosa attività nel campo dell'architettura, della scultura, della scenografia, perseguendo sempre l'idea di una libera organizzazione spaziale, al di fuori dei tradizionali schemi compositivi. Collaborò fino alla morte con Armandos Bartos, con il quale aveva aperto uno studio nel 1957. La sua opera più importante è il complesso del Santuario del Libro a Gerusalemme (1962-65); notevoli gli allestimenti interni della Galleria Peggy Guggenheim (1942) e della Galleria World House (1957) a New York.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti