Questo sito contribuisce alla audience di

Klaus, Josef

statista austriaco (Mauthen 1910-Vienna 2001). Dirigente dei sindacati cattolici, ministro delle Finanze dal 1961 al 1963, divenne capo del Partito popolare nel 1963 e cancelliere federale nel 1964. Vinte le elezioni del 1966, formò il primo gabinetto monocolore cattolico del dopoguerra. Rimase alla guida del governo austriaco fino al 1970, anno in cui il suo partito fu sconfitto dai socialisti di Bruno Kreisky.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti