Questo sito contribuisce alla audience di

Kutz, Kazimierz

regista cinematografico polacco (Katowice, Slesia, 1929). Affermatosi nei primi anni Sessanta con inquietanti film psicologici (come Panico sul treno, 1961, e Il silenzio, 1963), sul finire del decennio si dimostrò a suo agio nel genere spettacolare con Il sale della terra nera (1969) e La perla della corona (1972), affreschi storici che narrano di resistenza e di lotte sociali e sono entrambi ambientati nel bacino carbonifero slesiano. Tra gli altri film si ricordano I giovani del rosario (1979), Baderò io a me stesso (1983), Tra poco arriveranno i fratelli (1985).

Media


Non sono presenti media correlati