Questo sito contribuisce alla audience di

Lìsio

comune in provincia di Cuneo (50 km), 575 m s.m., 8,65 km², 248 ab. (lisiesi), patrono: Maria Santissima Assunta (15 agosto).

Centro del Monregalese, situato sul versante sinistro della valle del torrente Mongia. Compreso nel comitato di Bredulo, fece parte dei territori di Bonifacio del Vasto (1091), per passare in seguito ai marchesi di Ceva (1142). Dopo essere stato sotto il dominio degli Angioini (1260) e di Asti (1294), fu dei Savoia nel 1553.La parrocchiale dell'Assunta (sec. XVIII) ha la facciata del sec. XIX e conserva pitture di Andrea Vinai (sec. XIX).§ L'economia si basa sull'agricoltura (patate, cereali e foraggi), sulla raccolta delle castagne, sul commercio del legname e sul turismo estivo.

Media


Non sono presenti media correlati