Questo sito contribuisce alla audience di

Labèrio, Dècimo

(latino Decímus Laberíus), mimografo latino (ca. 115-43 a. C.). Appartenne all'ordine equestre e scrisse, per primo a Roma, dei testi per mimi. Si conoscono 42 titoli e ca. 120 versi di queste sue opere. La libertà di parola lo rese inviso a Cesare, che lo costrinse a comparire in tarda età sulla scena in una gara con Publilio Siro, a cui fu attribuita la vittoria.

Media


Non sono presenti media correlati