Questo sito contribuisce alla audience di

Lavardén, Manuel José de-

scrittore argentino (Buenos Aires 1754-forse 1809). Educato nell'ambiente illuminista e neoclassico dell'Università di Chuquisaca, poi collaboratore del viceré Vértiz nel quadro di una promozione culturale progressista (fondazione del Colegio Carolino e della Casa de Comedias, primo teatro argentino), scomparve in circostanze oscure, dopo l'invasione inglese. Restano di lui un atto di una “tragedia nazionale”, Siripo (forse 1789), sulla prima colonizzazione spagnola del Río de la Plata, una Satira contro i cattivi poeti e un'Ode al Paraná (1801), in sonori endecasillabi neoclassici, non priva di vigore nonostante la retorica mitologica.

Media


Non sono presenti media correlati