Questo sito contribuisce alla audience di

Levitov, Aleksandr Ivanovič

narratore russo (Dobroe, Tambov, 1835-Mosca 1877). Trascorse la maggior parte della vita vagabondando per la Russia. Nelle sue opere, tra cui Bozzetti delle steppe (1865-67 e 1874) e Spelonche e sentine di vizi a Mosca (1866), rappresenta prevalentemente l'esistenza degli umili e dei reietti, non senza una nota di affettuosa ironia.

Media


Non sono presenti media correlati