Questo sito contribuisce alla audience di

Libri feudorum

norme sui feudi stabilite dalla legislazione carolingia, rimaste in vigore fino al sec. XII e poi soppiantate da compilazioni private. La prima raccolta di consuetudini e leggi feudali (fine sec. XII-sec. XIII) si chiama recensione Obertina, dal console milanese Oberto dell'Orto. Dopo un cinquantennio (ca. 1240) venne alla luce la raccolta delle Consuetudines feudorum, detta ardizzoniana, essendo attribuita al bolognese Iacopo di Ardizzone. L'inserzione nel Volumen (V tomo del Corpus iuris civilis), sotto l'etichetta di Libri feudorum, avvenne poi a opera di Ugolino Presbiteri.

Media


Non sono presenti media correlati