Questo sito contribuisce alla audience di

Liu Xiaobo

intellettuale e attivista cinese (Changchun, Manciuria, 1955). Attivo nella lotta per i diritti civili in Cina, è stato più volte condannato dai tribunali cinesi per le sue attività politiche. Nell'anniversario della Dichiarazione universale dei diritti umani (2008), insieme ad altri ha sottoscritto la Charta 08 allo scopo di ottenere riforme politiche e sociali nel Paese. Nel dicembre dello stesso anno è arrestato e nel 2009 è stato condannato a 11 anni di detenzione. "Per la sua lunga e non violenta battaglia in favore dei diritti umani fondamentali in Cina" Liú Xiǎobō è stato premiato con il Nobel per la pace nel 2010.

Media


Non sono presenti media correlati