Questo sito contribuisce alla audience di

Malkom Khān

letterato e uomo politico persiano (1833-1908). Aperto all'influsso del pensiero liberale europeo, deciso oppositore del regime assolutista dei sovrani Qāǧār che governavano la Persia del suo tempo, fu lungamente esule a Londra, dove fondò il Qānūn (La legge), un giornale progressista che, introdotto clandestinamente in Persia, contribuì notevolmente al risveglio politico e sociale del Paese.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti